Scuola basata sulla TEORIA DELL'ATTACCAMENTO

Comitato Scientifico

Università di Roma

Università di Roma

Privato Tribunale dei Minori

Università di Roma

Istituto superiore di sanità

Direttore Scientifico

Università di Roma

Direttore

Direttore della Scuola di Specializzazione di Psicoterapia ARPCI

Responsabili segreteria e tirocini

Alessia Toscano

Responsabile segreteria

e tirocini

 

News e aggiornamenti

La prima sessione dell'anno 2020 per sostenere l'esame di specializzazione è fissata per sabato 23 maggio alle ore 9,30.

Il termine per la consegna delle tesi in triplice copia e della tassa d'esame è il giorno 18 aprile alle ore 14,00 previo appuntamento.

***

Le immatricolazioni al primo anno

sono aperte fino al 15 aprile 2020.

Per prenotazioni scrivere alla mail scionearpci@tiscali.it

Programma_corso_educazione_sessuale-001.

Quando un bambino  si sente “Sicuro”egli esplora allontanandosi dalla propria figura d’Attaccamento. Quando è allarmato, ansioso, stanco o sofferente egli sente una spinta ad avvicinarsi. Cosi’ noi vediamo il tipico schema d’interazione tra bambino e genitore, noto come esplorazione a partire da una “Base Sicura”…… Dapprima queste esplorazioni sono  limitate nel tempo e nello spazio. Verso la metà dei tre anni un bambino sicuro acquista una fiducia sufficiente ad aumentare il tempo e la distanza con la figura d’Attaccamento, prima per mezza giornata e poi per giorni interi. Entrando nell'adolescenza le sue escursioni vengono estese per giorni o mesi, ma una sicura casa base rimane indispensabile per un funzionamento ottimale e per la salute mentale….. Lo sviluppo del comportamento di Attaccamento, richiede che il bambino abbia sviluppato la capacità cognitiva di ricordare la madre quando lei non è presente: questa capacità si sviluppa durante il secondo semestre di vita.  Cosi’ dai nove mesi in poi quando viene lasciata sola  con una persona estranea, la maggior parte dei bambini, risponde con proteste e pianti….

… Queste osservazioni dimostrano che durante quei mesi un infante sviluppa la capacità di rappresentazione e il suo modello operante della madre comincia ad essere disponibile, permettendogli di fare comparazioni durante l’assenza della madre e  di riconoscerla al suo ritorno.

I nostri libri

1/2

Visualizza l'indice per sapere gli argomenti trattati in questo numero